MENU

MENU
LEGNO

CCNL Legno Industria

30 gennaio 2024 • evidenza, legno, News


CCNL LEGNO INDUSTRIA, SOTTOSCRITTO L’ACCORDO PER L’INCREMENTO DEI MINIMI RETRIBUTIVI

freccia blu CLICCA QUI PER IL VOLANTINO

freccia blu CLICCA QUI PER IL TESTO DELL’ACCORDO

Sottoscritto tra FenealUil, Filca Cisl, Fillea Cgil e Federlegno l’accordo che definisce l’incremento dei minimi retributivi per il recupero dell’inflazione per l’anno 2023 per le lavoratrici e i lavoratori del settore Legno, mobile, sughero, Boschivi e Forestali.

L’Accordo coinvolge 200mila addetti e, come prevede l’attuale CCNL, rinnovato il 20 giugno 2023 con decorrenza 1 gennaio 2023 – 31 dicembre 2025, indica gli aumenti basati sul modello a ‘doppia pista salariale’ con adeguamento all’indice IPCA non depurata dei costi energetici.

Gli incrementi verranno erogati a decorrere dal 1° gennaio 2024.

La quota prevista (dati Istat) del 5.9% darà luogo ad un ulteriore aumento della retribuzione al parametro 140 (ac1/as2) di 124,71 euro. Valore che sommato ai 143,80 erogati a luglio 2023, dà un totale di oltre 260 euro di aumento in un anno di vigenza contrattuale, in attesa, inoltre, dell’ulteriore verifica che ci sarà a gennaio 2025.

“Riteniamo questo risultato assolutamente positivo – commentano i Segretari Nazionali Feneal Filca Fillea Mauro Franzolini, Claudio Sottile e Tatiana Fazi – perché difende il potere d’acquisto delle lavoratrici e dei lavoratori con un aumento salariale che risponde alle loro esigenze economiche e conferma, inoltre, la validità del nostro modello contrattuale e delle giuste scelte compiute dal movimento sindacale.”

« »