MENU

MENU
DSC_5792

Barbagallo al XVII Congresso Feneal

3 maggio 2018 • evidenza, News

Dal XVII Congresso Nazionale FenealUil
Barbagallo: “ripartire dal settore edile per la crescita del nostro Paese.”

«Quello edile può e deve essere il settore dal quale ripartire per la crescita del nostro Paese». È quanto ha sostenuto il Segretario generale della Uil, Carmelo Barbagallo, intervenendo al Congresso nazionale della Feneal Uil, che si è aperto oggi a Pacengo di Lazise in provincia di Verona.

«Il settore edile è tra quelli che hanno subito le conseguenze peggiori della crisi – ha detto Barbagallo – ma è quello che ha in sé le potenzialità per generare la rinascita del Paese. È proprio di oggi l’ennesimo studio quotidiano, questa volta redatto dalla Commissione europea, che prospetta per l’Italia una riduzione della crescita. Le previsioni sono chiare: resteremo fanalino di coda in Europa. E allora, basta con i dati e passiamo alle soluzioni: servono investimenti pubblici e privati in infrastrutture materiali e immateriali, a partire dal nostro Mezzogiorno. Ed ecco perché il settore dell’edilizia può e deve giocare un ruolo di primo piano. Inoltre – ha proseguito Barbagallo – il 68% del nostro territorio è a rischio idrogeologico e tellurico. Noi, dunque, dobbiamo lavorare sulla prevenzione, per salvare vite umane, per risparmiare rispetto ai progetti di ricostruzione che conseguono ai danni avvenuti e per generare occupazione, assicurando così anche la ripresa del potere d’acquisto dei percettori di redditi fissi. Non si tratta di cementificare, ma di mettere in sicurezza il territorio e il Paese. Se vogliamo salire nelle parti alte della graduatoria della crescita – ha concluso Barbagallo – questa è la strada da seguire, altrimenti siamo destinati a un cronico impoverimento».

Pacengo di Lazise, 3 maggio 2018

« »