MENU

MENU
WhatsApp Image 2024-03-19 at 10.11.05

1000 bare a Piazza del Popolo

19 marzo 2024 • News, News salute e sicurezza

Infortuni: Bombardieri, ‘1.000 bare per ricordare vittime di una guerra inaccettabile’

”Ogni anno 1.040 persone non sono tornate a casa” perché hanno perso la vita a causa del lavoro. “È un bollettino di guerra per noi inaccettabile”. Lo afferma il segretario della Uil, Pierpaolo Bombardieri, oggi in piazza del Popolo per ricordare le vittime sul lavoro, con 1.000 bare di cartone. ”Oggi vorremmo richiamare le coscienze di tutti, ad un dramma che colpisce tante famiglie, tanti posti di lavoro. Abbiamo bisogno di sensibilizzare le coscienze, abbiamo bisogno di non dimenticare, abbiamo bisogno di costringere la politica e il governo a fare cose subito”, sottolinea il sindacalista.

”Abbiamo bisogno di costringere la politica, e il governo, di fare le cose subito”, prosegue il sindacalista. ”Noi dobbiamo considerare la perdita di una sola vita inaccettabile” ed è quindi necessario ”debellare questa tragedia. Oggi proviamo a richiamare tutti al valore della vita umana. Dobbiamo dirlo forte: i soldi non valgono la vita umana, dobbiamo rispettare la dignità del lavoro”, sottolinea Bombardieri.

Quanto alle misure prese dal governo per contrastare le morti sul lavoro, Bombardieri dice: ”Non siamo soddisfatti perché noi abbiamo bisogno di fatti concreti, non abbiamo bisogno di perdere tempo. Abbiamo bisogno di capire se c’è la volontà di intervenire sulla sicurezza sul lavoro. Non servono palliativi, un parziale accoglimento delle cose che abbiamo chiesto se poi tutto viene rinviato. Se la vita umana vale 20 punti noi non lo accettiamo”, conclude.

« »