MENU

MENU
impalcature01

Raddoppio della Tiburtina, Sindacati: verso il tavolo con la Prefettura

4 dicembre 2015 • News Territoriali

Raddoppio della Tiburtina, Sindacati: verso il tavolo con la Prefettura

(AGENPARL) – Roma, 04 dic 2015 – Questa mattina le federazioni sindacali degli edili Feneal Uil di Roma,
Filca Cisl di Roma, Fillea Cgil di Roma e Lazio sono stati ricevuti dal Dipartimento XII di Roma Capitale a
seguito del presidio dei lavoratori a piazza della Bocca della Verità . I lavoratori, impegnati nel raddoppio
della Tiburtina, da mesi non ricevono lo stipendio. Fermo il cantiere in attesa della nomina di un
commissario per la gestione ordinaria dell’affidamento, a seguito del ritiro della certificazione antimafia alla
società Tecnis, capofila del consorzio Uniter per il quale la ditta Tiburtina Scarl sta eseguendo i lavori.
Durante l’incontro di stamane il Dipartimento capitolino ha preso visione della situazione dei lavoratori ed
inviato i sindacati a trasmettere per via ufficiale tutta la documentazione di riferimento in loro possesso.
Tale documentazione sarà altresì trasmessa per conoscenza al Prefetto Gabrielli, che le federazioni
sindacali avevano già incontrato giorni addietro per illustrare l’annosa situazione occupazionale in cui
versano le maestranze.’Se non otterremo in tempi brevi la sostituzione in solido del committente dei lavori,
ovvero il Dipartimento XII di Roma Capitale, per il pagamento delle retribuzioni in arretrato dei lavoratori,
procederemo con la richiesta di un tavolo allargato con la Prefettura’ -dichiarano Remo Vernile della Feneal
Uil di Roma, Domenico Facchini della Filca Cisl di Roma, Nika Agim della Fillea Cgil di Roma e Lazio – ‘La
tensione tra i lavoratori è molto alta, occorre individuare rapidamente soluzioni percorribili’.

« »