MENU

MENU
ilva

Incidente ILVA

17 maggio 2018 • News Territoriali

Feneal Filca Fillea si uniscono alle dichiarazioni di Fim, Fiom, Uilm e aderiscono allo sciopero indetto immediatamente a seguito della morte dell’operaio della ditta  in appalto di carpenterie metalliche Ferplast, Angelo Fuggiano, 28 anni.

Lo sciopero si prolungherà dalle ore 12:00 di oggi sino a tutto il primo turno di domani.

Nel corso degli ultimi mesi, dicono le organizzazioni sindacali, “sono stati proclamati tanti scioperi (ultimo il 30 aprile) per denunciare le condizioni di sicurezza carenti, generate anche da una serie di mancanze organizzative, assenza di investimenti e manutenzioni tante volte denunciati, e oggi c’è stato l’ennesimo inaccettabile episodio”.

Le organizzazioni sindacali tarantine ritengono “non più rinviabile una seria discussione sull’intero sistema degli appalti”. La situazione è resa ancora più grave “dallo stallo della trattativa Ilva in cui uno dei punti delle nostre rivendicazioni è l’avvio di un vero e proprio codice degli appalti”. Contestualmente, i sindacati chiedono al prefetto “una celere convocazione per affrontare la grave e oramai non più sostenibile situazione”. Nel comunicato le organizzazioni sindacali ricordano “con forza le precarie condizioni in cui vivono i lavoratori delle aziende dell’appalto e dell’indotto Ilva, che, alle continue tensioni di precarietà, mancanza di stipendi, incertezza sul futuro, aggiungono anche minori condizioni di sicurezza”.

« »